Proposte di legge

Istituzione della figura professionale di operatore socio-sanitario

PROPOSTA DI LEGGE N. 3263
Istituzione della figura professionale di operatore socio-sanitario

La figura dell’operatore socio-sanitario è stata riconosciuta a livello nazionale in base a quanto previsto dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, attraverso l’accordo tra il Ministro della sanità, il Ministro per la solidarietà sociale e le regioni e province autonome di Trento e Bolzano, per l’individuazione della figura e del relativo profilo professionale dell’operatore socio-sanitario e per la definizione dell’ordinamento didattico dei corsi di formazione del 22 febbraio 2001. Manca tuttavia una disciplina organica stabilita con legge che garantisca la dignità a questa importante professione nell’ambito del Servizio sanitario nazionale e, soprattutto, che razionalizzi e organizzi in maniera efficace la sua attività e formazione. La presente proposta di legge, costituita da quattro articoli, ha tali finalità. L’articolo 1 prevede gli obiettivi legati all’istituzione di un ruolo unico nazionale dell’operatore socio-sanitario. In particolare, si stabilisce che l’operatore socio-sanitario è l’operatore che svolge, su indicazione del personale infermieristico, l’attività indirizzata a soddisfare i bisogni primari della persona, nell’ambito delle proprie aree di competenza, in un contesto sociale e sanitario, nonché a favorirne il benessere e l’autonomia. L’articolo 2, definisce la figura professionale dell’operatore socio-sanitario: egli opera presso tutte le strutture sanitarie e socio-sanitarie in ambito ospedaliero, domiciliare, residenziale e semiresidenziale, negli istituti pubblici e privati, profit e non profit, nei comuni, negli enti locali e nei loro soggetti consorziati e in tutte le altre amministrazioni pubbliche. L’articolo 3 riguarda la formazione che viene primariamente affidata alle regioni e alle province autonome. L’articolo 4, infine, riguarda la copertura finanziaria.